Conapi

Consorzio Nazionale Apicoltori

coltivatori di biodiversità

Mielizia

Lo stabilimento di Monterenzio, di 5.400 mq, è in grado di lavorare fino a 3.800 tonnellate/anno di miele e confetture. In oltre 1.000 mq di area di stoccaggio vengono raccolte più di 2.600 tonnellate di miele all’anno, divise in base all’origine botanica e geografica: qui  vengono conservati i raccolti dei soci, in attesa di essere analizzati e confezionati.

Un moderno laboratorio interno effettua i primi fondamentali controlli sui prodotti in entrata e, attraverso la collaborazione con laboratori esterni specializzati, vengono effettuati costanti test sul miele, il polline, la pappa reale e la propoli in ingresso e in uscita, permettendo di valutarne i parametri chimico-fisici, quelli organolettici, l’origine botanica e geografica, oltre ad accertare la totale assenza di sostanze contaminanti.

Conapi controlla e confeziona il miele dei suoi apicoltori senza mai sottoporlo a trattamenti di pastorizzazione. I mieli sono semplicemente ammorbiditi nella Camera calda a temperature che non superano mai i 40°, per mantenere intatti sapori, profumi e principi nutritivi dei mieli.

L’area produttiva è dotata di:

  • un impianto di invasettamento automatizzato, con una capacità lavorativa giornaliera massima di 21 ton/giorno dove si confezionano vasetti da 250g-300g-400g-500g- 700g-1000g. Le confezioni, sigillate ed etichettate, vengono poi assemblate in termopacchi da 6 o da 12 pezzi e, lungo tutto il percorso, sono sottoposte a innumerevoli controlli sulla base di un attento piano di controllo dei possibili punti critici ( HACCP,).
  • una macchina bustinatrice che confeziona bustine monodose dai 5 ai 15g, la cui capacità lavorativa è di 320 bustine al minuto.
  • un impianto squeezer per riempire speciali contenitori in PET
  • una impianto confezionamento vasetti carta che utilizza un innovativo contenitore, costituito da carta accoppiata con PLA, ACIDO POLILATTICO, che deriva da canna da zucchero. Carta e PLA sono 100% BIODEGRADABILI e possono essere compostati: una vera innovazione nel mercato del miele!